Giugno al Parco Astronomico Livio Gratton

Giugno al Parco Astronomico Livio Gratton

La scienza non va in vacanza al Parco astronomico “Livio Gratton” di Rocca di Papa.

Un mese ricco di eventi, all’insegna dell’emozione e del divertimento, si prospetta infatti per il pubblico di adulti e bambini. Conferenze, spettacoli multimediali di astronomia nel planetario, osservazioni ai telescopi e passeggiate notturne saranno gli “ingredienti” degli appuntamenti dedicati alla scoperta del cielo, che nel mese di giugno si mostra in tutto il suo splendore. A organizzare la lunga rassegna di eventi è l’Associazione Tuscolana di Astronomia (ATA) – APS, attivamente impegnata da oltre 25 anni nella diffusione della cultura scientifica.

Si parte venerdì 3 giugno con l’evento “Il paradosso di Fermi e la ricerca di vita extraterrestre” della categoria “Stelle astrofile”, per immergersi nell’affascinante mondo dell’astronomia. Come spiega Mauro Ghiri, relatore dell’evento: “Sappiamo che il nostro Universo contiene un numero di pianeti praticamente infinito. Anche se supponiamo che la probabilità che la vita, e soprattutto quella intelligente, si sviluppi su un pianeta sia estremamente piccola, il numero di pianeti che la accolgono sarebbe ugualmente enorme. E allora perché non abbiamo segnali intelligenti provenienti dall’Universo? Le possibili risposte a questa domanda, che rappresenta, in parole povere, il Paradosso di Fermi, saranno l’oggetto della nostra discussione”. La conferenza divulgativa sarà abbinata, come sempre, all’osservazione guidata del cielo a occhio nudo e ai telescopi, e alla visita alle sale espositive, al giardino e alla cupola astronomica, che ospita la ricca strumentazione di ricerca.

Emozioni assicurate anche agli eventi della categoria “Stelle al planetario” in programma venerdì 10 giugno e venerdì 17 giugno e particolarmente indicati per i più piccoli, dagli 8 anni in sù. Sotto la cupola di 7 metri di diametro del Planetario, gli esperti operatori dell’ATA illustreranno gli oggetti del cielo di giugno con l’ausilio di foto spettacolari e di video immersivi a 360 gradi. Durante gli spettacoli, di grande impatto emozionale, la scienza e il racconto dei miti legati agli oggetti celesti si fonderanno insieme per regalare al pubblico un’esperienza indimenticabile. Al termine degli spettacoli multimediali sarà possibile osservare il cielo all’oculare dei telescopi, come dei veri astronomi, sotto la guida degli esperti dell’Associazione. Come dichiara il Presidente dell’ATA Luca Orrù: “Osservare il cielo, i pianeti e le costellazioni, anche attraverso telescopi che permettono di coglierne dettagli altrimenti invisibili, sotto la guida di esperti, è una grande opportunità che suscita sempre nel pubblico grande interesse ed entusiasmo”.

Venerdì 24 giugno è invece la volta dell’evento dedicato al James Webb Telescope, successore di Hubble. Sarà l’esperto dell’ATA Mauro Ghiri a raccontare al pubblico le peculiarità e le enormi potenzialità del telescopio spaziale. A chiudere il mese all’insegna della scienza è la Night Star Walk di sabato 25 giugno: la passeggiata notturna lungo i sentieri dei Pratoni del Vivaro, a Rocca di Papa, per osservare il cielo stellato al riparo da fonti di inquinamento luminoso sotto la guida degli operatori dell’Associazione. La passeggiata si snoderà nei dintorni del Parco astronomico “Livio Gratton”, in una delle località più suggestive e buie dei Castelli Romani, luogo ideale quindi per l’osservazione del cielo stellato. Durante la passeggiata gli esperti operatori dell’ATA parleranno di inquinamento luminoso e di accorgimenti per limitarlo, illustreranno la geologia dell’area e in particolare la storia del vulcano laziale, la ricca flora e fauna locali, e naturalmente il cielo stellato, stimolandone l’osservazione diretta a occhio nudo. Al termine della passeggiata si tornerà al Parco astronomico per mettere l’occhio all’oculare dei telescopi e osservare tutti gli oggetti celesti visibili con grande accuratezza.

Per maggiori informazioni sugli eventi e per prenotare consultare i seguenti link:

 


Via Lazio, 15
Domatore