PLUTONE E PROSERPINA (E COME FU CHE NACQUERO LE QUATTRO STAGIONI)

pubblicato in: teatri, Z_redazionale | 0

Domenica 20 gennaio 2019, alle 16 e alle 17,30, all’Emporio delle Arti (Villa Lais) la Compagnia Divisoperzero porta in scena lo spettacolo per bambini “Plutone e Proserpina (e come fu che nacquero le quattro stagioni)”.

C’è stato un tempo in cui gli uomini guardavano con attenzione alla natura ma non riuscivano proprio a capirla. Oggi la scienza ci aiuta a comprendere quasi tutto quello che riguarda gli alberi, le montagne, il sole, le nuvole, i fulmini, ma tanto tempo fa gli uomini, per spiegarsi tutto questo, usavano le favole e i miti. E così il sole era trasportato su un carro dorato guidato da Apollo e i fulmini erano lanciati dal dio Giove in persona. Questi miti, spiegazioni scientificamente inesatte, racchiudono in sè uno sguardo speciale, uno sguardo incantato e fantastico su quello che ci circonda. Raccontare quelle storie significa rinnovare quello sguardo.

Un signore, allora, con un cappello e una valigia,vi racconterà una storia antica, usando solo qualche oggetto e le sue mani. Dalla sua valigia sbucheranno marionette, cappelli, fiori e fulmini e rivivremo insieme la storia di Proserpina. La bellissima fanciulla che, rapita da Plutone, finisce per passare sei mesi negli inferi lasciando la terra al gelido inverno e sei mesi in superficie con sua madre Cerere che, per la gioia, spandeva su tutta la terra una primavera carica di vita.

Venite ad ascoltare queste favole tutti insieme, adulti e bambini, ognuno con il proprio sguardo sulle favole e sulle magie.

Età: dai 3 anni
Costo: per tutti 6 euro + 2 euro di tessera associativa adulti
Prenotazione consigliatissima: emporiodellearti@yahoo.it – 3936276748
Evento Facbook: https://www.facebook.com/events/632260377190734

Scarica la locandina:

Emporio delle Arti
Via Giacomo Costamagna 42 (di fronte a Villa Lais)
Metro Furio Camillo – Bus 16 (capolinea)
t. 067853143
emporiodellearti@yahoo.it
www.emporiodellearti.com

151117_contenuto_sponsorizzato

[2/20]

Lascia una risposta

*