SE TUO FIGLIO ODIA LA MATEMATICA “FACCIAMO NUMERO”

pubblicato in: teatri | 0

facciamo numeroTuo figlio odia la matematica? Fagli cambiare idea! Domenica 14 dicembre prossimo, alle ore 11:00, nella Sala Squarzina del Teatro Argentina, è in scena “FACCIAMO NUMERO”, con Ottavia Leoni.Lo spettacolo segue la quotidianità di una bambina, da quando si alza al mattino fino a sera, quando si riaddormenta per ricominciare a sognare. Insieme a lei scopriamo tutte le volte in cui la matematica entra volontariamente o meno nella sua vita, nelle sue riflessioni. Alice ama i numeri, ma non ne capisce la complessità, crede che siano troppo rigidi e imprigionino la fantasia. Le sue difficoltà con questa materia la fanno sentire inadeguata, tanto da farle mettere in dubbio la possibilità di realizzare il suo sogno: diventare un’astronauta. Solo il suo entusiasmo, qualche enigma svelato, il racconto di una favola e il superamento di alcuni paradossi le permetteranno di comprendere come la matematica sia un mondo accessibile a tutti, bisogna solo trovare la chiave giusta per aprire quella porta. Ad accompagnarla in queste scoperte troveremo svariati personaggi, tra cui i compagni di classe e di giochi, la maestra e uno strano Genio che guida i suoi sogni. Tutti insieme contribuiscono a creare un’atmosfera di leggerezza, curiosità e divertimento pensato apposta per aiutare i ragazzi dai 6 anni in su a scoprire questo strano mondo con lei.

Gli argomenti che verranno affrontati – in modo assai divertente – sono: i numeri naturali, gli irrazionali, i numeri primi, il concetto di infinito, le forme geometriche, i paradossi e qualche indovinello che può essere risolto con un ragionamento matematico. Inoltre cercheremo di rispondere a molte domande. Come hanno imparato a contare gli uomini preistorici? Il numero zero non vale niente? E’ per questo che si sente inutile? Tutto ciò che esiste si può contare? Ma le nuvole perché hanno sempre una forma complicata? E se il numero 4 decidesse di non essere più pari? Come si fa a salvare “capra e cavoli”?
Cercheremo di portare queste domande verso l’infinito e oltre, per capire che la misura non sarà mai colma.

Durata dello spettacolo: 1h circa

Consigliato ai bambini dai 6 anni ai 10 anni

Biglietto: €. 5,00. Posto unico non numerato

Per informazioni e prenotazioni: tel. 06 684.000.346 – 388 381.57.19

TEATRO ARGENTINA
Largo di Torre Argentina, 52

Lascia una risposta

*