L’ORTO MAGICO CON FATA MERINGA

pubblicato in: teatri | 0

meringaIl Teatro Le Maschere riapre la stagione con quattro appassionanti e divertenti avventure, una per ogni fine settimana, in compagnia di fata Meringa, la fata più amata del teatro!  Si inizia sabato 4 e domenica 5 ottobre 2014 con lo spettacolo “L’orto magico”, scritto da Maria Toesca e diretto da Riccardo Diana.

Un’avventura nell’orto magico di fata Meringa!

Non tutti sanno che per coltivare gli ortaggi delle fiabe ci vuole pazienza, solstizio di primavera e l’aiuto di tutte le stelle che illuminano il cielo. Fata Meringa, il porcellino Ciccio, il coniglio Broccolino, Strega sgraffigna Snurzolo e Violetta del popolo dei gentili Snurzoli, sono i protagonisti di questa storia nascosta in un seme caduto in una gigantesca cassetta della frutta.

​Le fiabe sono piene di ortaggi fatati e frutti prodigiosi, cibi incantati e gusti proibiti che solleticano il palato e la fantasia.
I fagioli magici di “Giacomino e la Pianta di fagioli” che saliva fino al cielo e sconfiggeva il gigante, la mela stregata di “Biancaneve”, i raperonzoli di “Raperonzolo”, il prezzemolo di “Prezzemolina, il chicco d’orzo di “Pollicina” il pisellino della “Principessa sul pisello” che rivelava a tutti la vera regalità, le tre “Melarance” che nascondevano dolci Principesse, la rapa dei “Tre porcellini” e via via ancora senza dimenticare la più famosa zucca di tutte le zucche quella di “Cenerentola” che trasformata in carrozza la portava verso la felicità.
Minestre delle fate, alchimie di sogni e sapori, nati da cose semplici che crescono in qualsiasi posto. Ma non tutti sanno che per coltivare gli ortaggi delle fiabe ci vuole pazienza, solstizio di primavera e l’aiuto di tutte le stelle che illuminano il cielo.
Porcellino e coniglietto, che sono poi tutti i bambini del mondo, questa volta sono alle prese con una avventura ambientata nell’”Orto magico” di fata Meringa .
Ma, come nella realtà, le verdure provocano sentimenti terribili e odi eterni, davanti ad un piatto di verdure scotte e mollicce c’è poco da scherzare. E se queste terribili verdure sono frutto di cattiveria della strega Sgraffigna Cicoria Mocciodinaso siamo davvero nei guai! Se dopo tutta la fatica per seminare quel centomigliaio di semi magici non potessimo davvero assaggiare gli ortaggi colorati dal famoso pittore di verdure Arcimboldo de Snurzolis e ci toccasse ancora per un anno sopportare quelle spinose insipide e schifosissime robacce, la primavera sarebbe molto triste.
Tutti quelli che hanno paura che le cose brutte vincano le cose belle e che quelle buone non sappiano sconfiggere quelle cattive aprano il cancelletto dell’orto magico, si avvicinino a vedere come ogni cuore gentile sa superare tutte le prove, per arrivare al lieto fine di ogni tristezza.

Adatto ai bambini dai 3 ai 5 anni

Inizio spettacoli:
sabato 4 ottobre, ore 16.00
domenica 5 ottobre, alle ore 16.00 e alle ore 18.00 

Biglietto:
acquisto online su http://bit.ly/ScontoBiglietti: €. 7,50
acquisto al botteghino: €. 9,00

Per informazioni: tel. 06 583.308.17

TEATRO LE MASCHERE
Via Aurelio Saliceti 1/3 (Trastevere)

Lascia una risposta

*