BAMBINA MIA

pubblicato in: teatri | 0

Bambina Mia1
Domenica 9 Febbraio 2014, alle ore 16:30, torna a Centrale Preneste Teatro (Via Alberto da Giussano, 58) lo spettacolo Bambina Mia, liberamente ispirato a Peter Pan, di Ruotalibera Teatro in collaborazione con il Teatro dei Dis-Occupati,  con Monica Crotti e Simona Parravicini e la regia di Tiziana Lucattini.

Mia è una bimba timida e solitaria e forse proprio per questa sua natura, a passeggio al parco con la mamma, riesce a cogliere le meraviglie che la circondano, a giocare con le foglie, con gli alberi, con le coccinelle e con il vento. Mia riesce a percepire quella la magia che gli adulti non sanno più trovare e sente alle spalle come un prurito, quel ricordo di volo e di ali di cui parla James Matthew Barrie, l’autore di Peter Pan. Una Fata-Albero l’aiuta a esaudire questo suo desiderio di autonomia ed proprio è grazie a questa strana, buffa e incantevole creatura che la bambina riesce a emulare Peter Pan. Ma, al contrario del mitico fanciullo, quando Mia torna a casa trova la finestra aperta. La bambina ha conquistato infatti la sua libertà, ma non ha rinunciato all’amore della mamma che, complice, avrà “dormito con un occhio solo”. La mamma di Mia è felice di accoglierla e sa vegliarla da lontano mentre cresce, tra tentativi e giovani sfide. Mia conquista la libertà non rinunciando all’amore, ma grazie alla consapevolezza che l’amore vero è inscindibile dalla libertà.

Bambina Mia è uno spettacolo di Tiziana Lucattini con Monica Crotti e Simona Parravicini, adatto a grandi e piccini.

NOTE DI REGIA
Al centro del lavoro c’è la connessione tra tecnologie d’avanguardia e teatro, connessione che ha costituito un ponte ispirante tra una drammaturgia originale che si rifà a Peter Pan e al bisogno di volo, e una scrittura scenica che si è andata sviluppando in direzioni poco esplorate, verso una presenza teatrale che magicamente si è incastrata col doppio virtuale. La sfida è stata quella di coniugare attoralità dal vivo, immagini teatrali e azioni a confine tra il teatro e la danza con il visual. La tridimensionalità del video ha potuto competere con la sensorialità delle attrici e concorrere con questa a moltiplicare personaggi e situazioni per spiazzare uno sguardo univoco producendo altre realtà che mirano a colpire i sensi degli spettatori. Il risultato finale ha restituito, con poche necessarie parole e immagini visionarie, un lavoro fruibile da bambini piccolissimi, da bambini di lingua e cultura straniera, ma anche da adulti. Uno spettacolo popolare d’arte, per tutti. (Tiziana Lucattini)

Età consigliata: dai 2 agli 8 anni.

Biglietto unico: 5.00 Euro (prenotazione consigliata)

Info e prenotazioni: tel. 06 27801063 – 25393527  (lun./ven. ore 10.00/17.00)

Lascia una risposta

*