IL 5 AGOSTO NEVICA A ROMA

pubblicato in: Senza categoria | 0

 

Bambini, sapevate che tantissimi, ma proprio tantissimi secoli fa, la Madonna fece nevicare a Roma il 5 agosto?
Questa la storia del miracolo.
Siamo nell’anno 358 dopo Cristo. Un patrizio di nome Giovanni sognò la Vergine Maria la Qualechiedeva di edificare una casa per Lei la dove avrebbero trovato la neve. Il patrizio andò da Papa Liberio e raccontò il sogno che anche il Papa stesso aveva fatto. Furono allora inviati degli emissari, increduli, poiché sembrava impossibile che su uno dei colli romani potesse essere nevicato nel mese più caldo dell’anno.
Era il 5 di agosto, e su uno dei sette colli, l’Esquilino, trovarono la neve. Gli emissari tornarono portando la notizia  al  Papa che ordinò di costruire la prima basilica dedicata alla Madonna, cosiddetta “della neve”.

 Da molti anni, il 5 agosto, con il patrocinio della Regione Lazio, ministero beni culturali e turismo, Roma Capitale assessorato alla cultura, il miracolo viene rievocato con una nevicata artificiale.

La manifestazione inizia alle ore 20,00 con un esibizione canora che intrattiene il pubblico fino alle ore 21,30. Al termine, inizieranno gli interventi delle autorità preposte. Ci sarà la partecipazione straordinaria dell’onorevole Giorgio Cegna, Gran Commendatore mondiale dei Cavalieri Crociati Confederati,  che ci porterà il saluto dei cavalieri e proporrà  un gemellaggio per il prossimo anno, con la città di Assisi. Avremo una partecipazione clericale che saluterà la rievocazione e ci darà la Benedizione.�
Proseguirà con effetti di cieli stellati, fluorescenze di angeli, e lo stupore della luce che farà ruotare le statue della facciata.
Alle 22,30 ci sarà la prima nevicata artificiale, prosegue  ancora la musica fra il tripudio della folla che ogni anno ha superato le quarantamila persone. Alle 23,30 la seconda nevicata fra musiche e luci multicolori si concluderà fra emozioni sacre e profane per la gioia di tutti. Le architetture visive,sonore e scenografiche  sono curate dall’architetto Cesare Esposito

La manifestazione terminerà con la presentazione dell’associazione A.T.P.  (Antiche Tradizioni Popolari) guidata e supervisionata artisticamente dall’architetto Cesare Esposito, e con il suo presidente Paolo Provvedi,   allo scopo di promuovere queste rievocazioni storiche popolari ed unirle al nostro patrimonio culturale che è immenso.  L’architetto, grande conoscitore di arte e profondamente innamorato di queste bellezze,  vuole fortemente costituire un polo che dia visibilità al suo genio artistico, ed alla città di Roma.

 La sera del 5 agosto, non mancate!!!

Lascia una risposta

*