PIERINO E IL LUPO LUPONE

pubblicato in: teatri | 1

Fantasìa è il giullare che vive nel libro dei racconti da cui esce fuori per raccontare la sua storia preferita: “Pierino il lupo”. Dopo aver trovato un bel podio da cui parlare inizia a presentare i personaggi della favola e con l’arrivo di Pierino si entra nel vivo della storia. Nonostante gli ammonimenti di suo nonno che abita ai limiti di un fitto bosco, Pierino esce in giardino a giocare, li incontra il suo amico uccellino, una gatto speranzoso di acciuffare quel prelibato bocconcino di uccellino e una papera che dopo aver litigato un po’ con l’uccello fa il bagno nello stagno. Tutto procede per il meglio e le paure del nonno che continua a borbottare sembrano non avere fondamento quando all’improvviso sbuca fuori il lupo che immediatamente divora la papera e poi si concentra sull’uccellino visto che il gatto è riuscito a scappare. Pierino però che era appena rientrato in casa per non far troppo inquietare il nonno borbottone vede tutta la scena e procuratosi una corda esce per tentare la cattura del lupo. Aiutato dal suo amico uccellino riesce a gabbare il lupo e quando arrivano i cacciatori li convince a non sparare ma piuttosto a portare la preda al giardino zoologico. Il tutto è accompagnato dalle musiche di S. Prokofiev.

25-26 febbraio, 3, 4, 10, 11 marzo 2012

Favola animata con burattini, pupazzi, danzatori e attori con le musiche di Sergei Prokofiev e la partecipazione dell’Amadeus Kammerorchester Dortmund

TEATRO SAN CARLINO
Viale dei Bambini Villa Borghese, Pincio (Orologio ad acqua)

Una Risposta

  1. Uau! Io e le mia bambina ci siamo stati domenica.
    Era la prima volta che andavamo al San Carlino:
    è un posto veramente magico!
    E il Pulcinella-narratore era bravissimo
    (anche se mia figlia ha capito che si chiamava Pulcinella!)
    un papà

Lascia una risposta

*